Come per lo sportivo della domenica quanto per l’atleta professionista l’infortunio costituisce un ostacolo per l’esercizio dell’attività sportiva ma anche per poter condurre uno stile di vita corretto. Gli infortuni possono essere da sovraccarico funzionale o di natura traumatica; ad esempio, nel rugby sono frequenti gli infortuni traumatici, mentre nella corsa il sovraccarico ha un’incidenza predominante.

Nella pratica non agonistica il recupero avviene pressoché completamente nella maggioranza dei casi. A livello agonistico, invece, possono interferire fattori psicologici, in particolare negli sport da contatto. Fondamentale è il periodo di riatletizzazione, dove vengono proposte esercitazioni propedeutiche al gesto sportivo. Calcio e calcetto hanno la più alta incidenza di infortuni come distorsione di caviglia, di ginocchia, lesioni muscolari e lesioni meniscali. Per prevenirli sono importanti esercizi di riscaldamento e defaticamento.

Open chat
Chiedi consiglio al tuo fisioterapista!