L’artrosi è la più comune patologia muscolo-scheletrica che si associa ad una significativa diminuzione della qualità di vita. La prevalenza, stimata attorno al 20-30% della popolazione delle nazioni sviluppate, è destinata ad aumentare per il progressivo allungamento dell’aspettativa di vita. Dopo le malattie cardiovascolari, rappresenta la più frequente causa di disabilità e riduzione della capacità lavorativa. Inoltre, è associata ad altre patologie croniche (ad es. obesità, ipertensione arteriosa, diabete mellito) e può spesso essere un fattore che riduce la possibilità di prevenire o trattare le malattie cardiovascolari e metaboliche.

Attraverso una valutazione globale si riusciranno ad eliminare quei compensi limitanti, a migliorare l’utilizzo dell’arto con artrosi, attraverso la riduzione del dolore e l’adozione di strategie alternative.

L’artrite è un’infiammazione cronica delle articolazioni di causa sconosciuta. Viene coinvolto un meccanismo immunitario mediato da anticorpi e interessa l’1-2% della popolazione, prevalentemente il sesso femminile. I principali sintomi sono dolore, gonfiore, rossore e rigidità delle articolazioni. E’ essenziale mantenersi fisicamente attivi. Attraverso il trattamento sarà possibile conservare la flessibilità delle articolazioni e ripristinare la muscolatura danneggiata.

Il trattamento più adatto dipende dal tipo di artrite, l’obiettivo che si pone è di ridurre i sintomi e di migliorare la qualità della vita.

Nell’artrite è fondamentale anche adottare tutori utilizzabili sia durante l’attività che a riposo.

Open chat
Chiedi consiglio al tuo fisioterapista!