Realtà aumenta in sanità: esempi pratici

La realtà aumentata in sanità, è possibile l’utilizzo nella fisioterapia?

La realtà aumentata è una tecnologia che negli ultimi anni ha visto un crescente interesse per la sua integrazione sia con i dispositivi mobili, (smartphone e tablet) che con i dispositivi di ultima generazione, i cosiddetti wearable (dispositivi indossabili).

Cos’è la realtà aumentata?

Le definizioni assegnate alla realtà aumentata sono molteplici. 1994 Paul Milgram e Fumio Kishino, affermano che:

“Nella realtà aumentata la pura realtà fa da sfondo e gli elementi non reali vi vengono sovrapposti, nella virtualità aumentata, invece, sono gli elementi reali ad essere inseriti in un mondo totalmente generato da un computer”.

La realtà mista è definita come una via di mezzo tra realtà aumenta e realtà virtuale

Cosa costituisce la realtà aumentata?

Gli elementi che costituiscono un sistema per la realtà aumentata sono:
– Dispositivi di localizzazione ( telecamere, GPS ecc… )
– Unità di calcolo in grado di elaborare le informazioni provenienti dai sistemi di localizzazione e di generare modelli 3D da sovrapporre alla realtà ( computer, smartphone.. )
– Unità di visualizzazione, display in grado di rappresentare contestualmente lo scenario reale e i modelli con la realtà aumentata ( monitor, proiettori, visori indossabili )
La Realtà aumentata può anche essere integrata con altre tecnologie.

Quali sono i campi di applicazioni della realtà aumentata, migliora la fisioterapia a domicilio?

Il settore della didattica, militare, sanitario e dell’intrattenimento sono i principali campi di applicazione. La realtà aumentata può essere uno strumento complementare alla fisioterapia a domicilio, poichè attraverso nuove tecnologie può migliorare l’apprendimento.

In ambito fisioterapico può essere utile per aiutare negli esercizi da casa.

Esempi di realtà aumentata applicato alla sanità

In ambito medico la realtà aumentata è ancora in fase di ricerca ma numerosi studi scientifici dimostrano che c’è anche qui un enorme potenziale.
Un esempio è la ricerca pubblicata sul “Journal of Nature and Science” nel 2016 da un gruppo di ricercatori californiani, che ha rappresentato in 3D con visori AR un tumore al seno.

Esistono applicazioni utilizzabili da tablet o smartphone che possono aiutare per un primo approccio alla tecnologia.

Anatomy 4D è un’app utilizzabile per la didattica che sfrutta la realtà aumentata nei dispositivi mobili e riproduce le varie parti del corpo umano.

Inquadrando un’ immagine con la fotocamera del device l’app mostrerà all’utente l’interno del corpo umano, le distanze tra gli organi e gli organi stessi con un’ ottima riproduzione in 3D

Anatomy 4d esempio didattico

Quale applicazione per la realtà aumentata scegliere?

L’applicativo che consiglio per prove pratiche in ambito sanitario ma non solo è HP Reveal, l’evoluzione nel software di Aurasma, avvenuta nel Marzo del 2018.

Vuforia e Wikitude risultano essere le piattaforme che offrono il maggior numero di funzionalità, ma HP Reveal risulta più intuitivo da utilizzare ed è utilizzabile sia al pc che con dispositivi mobili.

Cos’è HP Reveal?

HP Reveal mette a disposizione un’applicazione mobile ed una piattaforma web attraverso la quale gli utenti possono arricchire oggetti, immagini e ambienti di contenuti grafici, animazioni, video, audio e modelli 3D. Questa piattaforma offre funzionalità di tracking di figure planari, di oggetti geolocalizzati e cloud storage.

Guida all’utilizzo di HP Reveal su smartphone

E’ necessario installare sul proprio dispositivo mobile l’applicazione HP REVEAL
Scarichiamo l’applicazione HP REVEAL da Google Play (per Android) o dall’ App Store (per Apple) e installiamola sul tablet o smartphone (per Android dalla versione 4.0 in su per Apple IOS 7.0 in su).
Lanciamo l’Applicazione. Una volta terminata la presentazione cliccare col mouse su SKIP. Dei pallini iniziano a muoversi sullo schermo. Si tratta di una scansione dell’oggetto o immagine scelti.

Esempio pratico: la realtà aumentata nella didattica

Inquadrando con lo smartphone l’immagine sarà possibile osservare del contenuto aggiuntivo sovrapposto in modo parziale o completo rispetto all’immagine della foto soprastante.

La realtà aumentata è efficace e trova infatti impiego in moltissimi ambiti che forse non siamo ancora in grado di immaginare.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Open chat
Chiedi consiglio al tuo fisioterapista!