La teleriabilitazione: fisioterapia personalizzata da remoto

La fisioterapia al tempo del coronavirus

La fisioterapia tramite la teleriabilitazione permette di aumentare la qualità della vita, è semplice da realizzare e risulta efficace nei trattamenti fisioterapici comuni.

La teleriabilitazione può essere la soluzione durante la pandemia COVID-19?

Diversi studi hanno valutato l’efficacia della teleriabilitazione a seguito di interventi di artroplastica totale, come spalla, ginocchio, anca e degli arti superiori, come fratture dell’omero prossimale, intervento chirurgico del tunnel carpale o rottura della cuffia dei rotatori. I risultati sono promettenti, portano ad una riduzione dell’intensità del dolore, miglioramenti nel range di movimento, aumento della forza muscolare, e sono simili rispetto alla fisioterapia tradizionale “ faccia a faccia”.

Il trattamento fisioterapico utilizzando la teleriabilitazione ha quindi le potenzialità di migliorare la qualità della vita in generale o un determinato aspetto specifico.

Teleriabilitazione con skype

I recenti progressi nella tecnologia dell’informazione e della comunicazione hanno reso disponibili connessioni Internet a basso costo, dispositivi intelligenti (ad esempio, smartphone, tablet) e applicazioni correlate (ad esempio Skype, e whatsapp ) ad una buona parte di professionisti sanitari e pazienti.

La rapida evoluzione della tecnologia ha consentito agli operatori sanitari di iniziare ad adattarsi a questi cambiamenti e fornire assistenza sanitaria in modo nuovo e da remoto. Più recentemente, è entrata in gioco la mobile Health, che si riferisce al concetto di utilizzo di dispositivi mobili, come telefoni, tablet e smartphone, sia in medicina che in sanità.

Seduta di fisioterapia tramite skype

Cosa occorre per la teleriabilitazione in fisioterapia?

Si possono utilizzare diversi tipi di tecnologi, tra cui skype, whatsapp, video, siti web e altri programmi informatici.

Cosa serve al paziente?

E’ necessario un dispositivo che consenta una videochiamata, come pc, tablet o smartphone.

Il paziente avrà bisogno di una stanza, abbastanza spaziosa, per poter effettuare attività in piedi, seduto e sdraiato, in modo da essere ben visibili mentre si effettuano i movimenti, ma nello stesso tempo riuscire a vedere e sentire il professionista.

Per l’esecuzione di alcuni esercizi potranno poi essere utili oggetti di uso domestico, come un bastone o elastici, che il fisioterapista consiglierà direttamente durante la videochiamata.

Esercizi, fisioterapia da casa

Fisioterapia in videochiamata

Il fisioterapista spiega e corregge i movimenti e gli esercizi che vengono proposti attraverso la funzione audio-video da remoto.

Permetterà quindi, non solo di eseguire esercizi a distanza, ma anche di  personalizzare il trattamento  e fare una diagnosi e un follow-up costanti; il tutto minimizzando i rischi di contagio.

In questo modo il paziente può comunicare con il fisioterapista in tempo reale e può contattarlo anche dopo che la videochiamata è terminata nel caso ne avesse bisogno.

Quali sono i vantaggi per i pazienti?

Accedere ad una riabilitazione a distanza per il paziente significa ricevere un servizio di alta qualità con un minor costo di tempo e nessun costo di trasporto

Tutto ciò che si può fare  a distanza, senza uscire di casa , assume particolare importanza nel periodo di reclusione a causa della pandemia Covid-19.  

Interrompere il percorso riabilitativo può essere dannoso per la  salute del paziente , ma in questo modo è possibile proteggere sia gli operatori sanitari che pazienti riducendo il rischio contagio.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Open chat
Chiedi consiglio al tuo fisioterapista!